L'opinione della gente - EverDose

L’opinione della gente

opinione della gente 1L’opinionismo nell’era di internet: si stava meglio quando si stava peggio.

Tempo fa Umberto Eco è venuto fuori con il discorso che Internet ha dato parola agli imbecilli cambiando un rapporto millenario tra scrittore e lettore, azzerando l’autorità dell’opinionista a favore delle masse, e bla bla. Subito ripreso da tutti i media ma soprattutto dalla rete, che gli ha dato addosso come fosse il solito conservatore che non ha più i privilegi di un tempo, in nome della libertà di espressione, della vera democrazia che solo la rete sa dare. Insomma, un coro solo: ‘Umberto Eco merda’.

E io invece da tempo ci penso e vi dico perchè non sono d’accordo. E io ci bazzico su internet. E io sono lo scrittore NON famoso che avrebbe un vantaggio se la statua di Eco fosse rimossa come quella di Saddam Ussein dalle strade dell’Iraq.

Parto da un assunto, una percezione e da un esempio che sicuramente chiunque di noi ha ormai interiorizzato in questi primi anni di globalizzazione digitale: internet è un coacervo di segaioli che spiano altri (anche a livello governativo), internet è pericoloso e inconcludente perchè al suo interno ti pare di essere un perfetto sconosciuto, ma cazzo, per le cose negative SEI FAMOSISSIMO (quanti sono stati licenziati per aver scritto qualcosa su Facebook?), internet è una discarica di informazioni al 90% false che senza filtro arrivano sulle scrivanie di tutti. E troll, tanti troll..

Se fino a qualche anno fa l’utente medio era ancora vergine e impreparato di fronte alla grande abbuffata digitale ora invece in internet si trovano e/o esiste e/o è assodato che:

  • Chiunque ha più di un account mail. L’utente medio si è accorto che (dopo essere stato sifonato ingenuamenteopinione della gente 2 in passato) deve avere un profilo per continuare ipocritamente a preservare la sua bella faccia di merda, e almeno un altro per andare a fare malanni (spiare, controllare, trollare, avere una doppia vita, tentare di provocare danni ad altri, non visto). L’origine della meschinità.
  • Quelli rimasti indietro nel peccato originale sono bandiere al vento. Sono vittime di qualsiasi sito in cerca di click baiting esistente al mondo che la mattina scriva ‘Da oggi tassa di 1000 euro per chi respira’. Sono moltissimi, continuano a diffondere il falso, a volte inconsapevolmente, a volte sapendo che si tratta di falsità, e quindi cercano di orientare il mondo verso le loro malsane idee a colpi di nequizia.
  • I troll. A differenza di un tempo che erano casi isolati, ora, invece, gruppi più o meno grandi di dementi, ritardati, handicappati, sfigati (e sono un esercito), hanno scoperto che mettendosi insieme possono creare una tribù in grado di infastidire realtà immensamente più grandi di loro (infatti, nemmeno nei paesini riescono a trovare tanti simili come sul web). In più ora è diventato un lavoro. In politica l’aveva iniziato Berlusconi, ma ora è usato a piene mani da Renzi. Ogni articolo scomodo per il regime viene subito attaccato da troll. Li riconosci per l’estrema disonestà intellettuale. E comunque non ho mai saputo dove si fa domanda di lavoro, e quindi rosico. 😀
  • Gli invasati. Hanno grandi ideali, a volte giusti, a volte condivisibili, ma tutto è reso merda dal loro integralismo militante. Per cui a vedere come si muovono i diversi gruppi animalisti, abortisti, in difesa dei gay, della donna, e via dicendo, ti vien voglia di cominciare a militare nell’Isis.

Tutti questi, in generale, esordiscono con le seguenti frasi; ‘E’ mio diritto..’, ‘IO HO IL DIRITTO!!’, ‘La mia opinione è preziosa!’, ‘Io sono in uno Stato libero ed ho diritto ad esprimere la mia opinione’, e quando perdono ‘Comunque resto della mia opinione..’.

EH, NO, BELLO! Rimettiamo in ordine i punti basilari della storia dell’umanità! Se c’è sempre stata una gerarchia (re, sudditi, cantante, pubblico, ecc..) è perchè SOLO ALCUNI RIESCONO AD ECCELLERE. A volte è ingiusto, soprattutto per quanto riguarda il potere, vero, però che nessuno mi dica che Albert Einstein vale come il tizio che ora sta imprecando al bar contro i negri! Quello che succede in questo scampolo di secolo è un’assurda quanto breve stagione in cui TUTTI POSSONO DIRE TUTTO DI TUTTI NASCONDENDO LA MANO. Non durerà a lungo, è antistorico pensarlo.

opinione della gente 3Per cui tutti noi, ed è un pensiero questo si democratico, dobbiamo pensare che siamo MERDA fino a prova contraria. Se dimostri che non lo sei allora avrai la tua authority per poter parlare nel tuo campo, sennò rimani e sarai sempre MASSA, che come è noto serve per riempire le cabine elettorali, gli stadi e i palazzetti e che se non ci fosse tutto ciò che conosciamo non esisterebbe. Tutta questa presunta LIBERTA’, poi, altro non è che una colossale sbronza degli ultimi che possono dire e fare impuniti dopo che per una vita se ne sono stati zitti o in branco per codardia. Nei secoli scorsi questa funzione era assegnata al CARNEVALE, dove ognuno poteva mascherarsi e fare quello che durante l’anno non poteva fare.

Questo perchè internet non è al suo massimo, anzi, ora stiamo assistendo alla grande immaturità di internet nel gestire la comunicazione e le informazioni. E’ usato al peggio: serve solo per guardare pornazzi, diffondere falsità e litigare in perfetto stile da leone da tastiera. Nient’altro. Tutto questo perchè manca, come sempre, il buon senso, quello che sicuramente non ha la gente, che se lasci libera farà sempre la peggiore delle scelte.

Oddio, una funzione internet, per dir la verità ce l’ha: fare soldi. Vi dico la verità, al momento non ne trovo altre, ma se le trovo ve le dirò. La gente per ora si può solo sfruttare in qualità di consumatore. Quando si saranno create le opportune regole, e internet sarà diventato maturo ricostruendo alcuni fondamentali recinti, allora si assisterà alla VERA RIVOLUZIONE DIGITALE, che per ora resta un sogno. Pensateci: ci siamo tutti qui dentro. Vi sembra che questa presunta libertà sia più importante di poter usare un mezzo per costruire una coscienza comune che travalichi confini spazio-temporali?

Per me no. E anche voi non potete esserne convinti al 100%.

 

Fammi sapere la tua opinione

Leave a reply

io

Ciao, iscriviti alla NewsLetter!

Abbiamo diverse sezioni nel blog, e senza spammare offriremo solo contenuti utili e di sicuro interesse agli iscritti.

Ti sei iscritto con successo!