Web Marketing e utenza pigra: un rimedio - EverDose

Web Marketing e utenza pigra: un rimedio

web marketingWeb Marketing live: spostare l’utenza verso il proprio sito.

V’ho detto che vi insegnavo a guadagnare con internet? Ecco una delle prime cose da fare!

Questa E’ una vera lezione di web marketing. E’ rivolta soprattutto agli amici che sui social network mi scrivono in privato per farmi qualche domanda riguardante la Seo e il web marketing, per dare un occhio ai loro siti, per avere una dritta su come fare i primi passi senza commettere errori grossolani.

Io, come sempre, mi spendo e mi spando a piene mani, ma in ottica Seo e Web Marketing sto commettendo un errore grossolano io stesso, e do un cattivissimo esempio ai miei primi ‘seguaci’. Come si legge dalla definizione di Web Marketing, chi ha un sito da tirare su e sul quale accentrare l’attenzione degli utenti, deve usare i social per dragare traffico verso il sito, ma soprattutto, deve usare qualsiasi spazio, qualsiasi richiesta, qualsiasi utente, per spostare l’attenzione dal buco nero dei social al proprio dominio. Certo, non del tutto (una pagina social del tutto promozionale è una pagina morta), ma il mio account è vecchio di 10 anni.

Premesso ciò, qual è l’errore, quindi, che compio dando il cattivo esempio a chi mi segue in ottica Seo e Web Marketing? L’errore è dare senza avere un vantaggio. No, la gratitudine nelle cose di internet, quindi nel web marketing, non vale niente. L’intero web si muove con ‘il bastone e la carota’, non esiste alcuna informazione in rete (a meno che non ti chiami Checco Lione :-D) che sia realmente gratuita. L’utente, per QUALSIASI passo in avanti faccia, avrà DATO qualcosa a qualcuno. In due modi:

  • Pagare fisicamente in denaro (consulenze, corsi, plugin, banner, affiliazioni, ecc..)
  • Facendo crescere il datore di informazioni (traffico, commenti, likes, authority, backlink, ecc..)

Pensateci. Non esiste alcuna altra via, niente è gratis in internet. Ed è giusto così. Parlo personalmente, ma poi parleremo di altre realtà su internet: io da 3 anni studio almeno 8 ore al giorno Seo e Web Marketing. Perchè dovrei regalare il sapere? Nessun universitario diventa dentista e poi fa i denti gratis. Ho lanciato questo blog, esso deve crescere (bon, non ci ho fatto ancora niente, ce ne ho a pien culo con i siti commerciali), ma come potrò mai farlo crescere se continuo a rispondere in privato alle domande sulla Seo e il web marketing e se condivido i miei articoli su un social fatto di gente che non ti mette neanche il like dopo che tu ti sei sbattuto a creare l’articolo in una-due ore (questo articolo 2 ore e 30)?

Perchè uno dovrebbe essere così fesso? C’ho per caso il cappellino con la girella? Tutta la gente nel mondo c’ha il cappellino con la girella? Tutti i blogger che fanno web marketing del mondo scrivono contenuti come dannati perchè in fronte c’hanno scritto ‘Jo Condor’?

No. L’utente DEVE PAGARE nei due modi descritti prima: soldi o fama. Internet ha questa regola, l’unica.

Si dice sempre che Internet è condivisione. Balle, il passo tra il dare-avere e la rapina è brevissimo.

Pensateci: quante volte vi prendete contenuti (anche leggere un post su Facebook, che magari uno ci ha messo 20 web marketingminuti per scriverlo) e non lasciate neanche un like? Quante volte volete una cosa ma piuttosto che lasciare la mail per la newsletter rinunciate, piuttosto di dare qualcosa a qualcuno vi prendete quel che potete e in cuor vostro sperate gli vada male? Dai.. si sa come sono le cose. Anzi, si conoscono anche le percentuali precise dei movimenti delle persone nel web marketing..

Ok, torniamo al povero Checco Lione.. Secondo voi egli è contento, si masturba quando scrive articoli di mille parole (ormai una trentina, credo), li condivide sui social, e poi vede che nessuno commenta nè sul blog nè su Facebook? Cosa lo muove a fornire informazioni (una sola informazione di web marketing è in grado di sfalcare anche 2 giornate di studio che io mi sono fatto ‘a mano’), in privato, così nessuno vede, ed egli non cresce di una virgola? L’altroieri (sentite questa), addirittura ero in privato con un amico a spiegarli passo passo come acquistare un piano hosting sapendo che lui stava regalando 40 euro a un tizio che nemmeno conosce di affiliazione, invece di passare attraverso il mio blog e darmeli a me. Li vedete quei due quadrati sopra, a lato del titolo del blog? Si chiamano affiliazioni! :-).

Chi, a parte Checco GLione, si può permettere di fare una cosa simile? Nessuno. Ri-pensateci, quando andate da un Seo o Web Marketing Guru.. provate a chattare un’ora con lui. Sono 100 cucuzze più iva (per dirvi un decimo di quello che vi dico io). Provate a pensare, quando andate in un sito a informarvi sulla Seo e il Web Marketing. Fateci caso: o date traffico, o un like, o un commento (il commento in forma di domanda serve a far crescere l’authority del blogger agli occhi degli altri utenti), e/o pagate in affiliazioni, banner, newsletter.. Se seguite un gruppo SEO e Web Marketing su Facebook sappiate che il tutto è strutturato per dare authority (quindi lavori, quindi schei) ai suoi 4-5 promotori principali.. niente è lasciato al caso. Se Facebook è gratis com’è che Zuckenberg è multimiliardario?

Per cui ho fatto questo lungo post per farvi capire, prima di entrare ancora di più nello specifico, che NON DOVETE MAI LASCIARE CHE L’UTENTE VI RAPINI. E’ la base del Web Marketing! Trattate le vostre informazioni come merce di scambio. Se lasci la gente libera, a cominciare da noi stessi, ESSA VORRA’ TUTTO SENZA DARE NIENTE. Dovete creare l’imbuto perfetto. Ti serve una cosa? Pagami, o in un modo o in un altro. Se vendete cazzi di gomma e sui social si parla o vi chiedono dei cazzi di gomma, voi autolinkatevi (‘Come ho scritto qui..’) e spostate la conversazione NEL VOSTRO TERRITORIO.

web marketingCerto, cribbio, dovete creare del valore aggiunto, un qualcosa che la gente voglia, sennò ciao.. In questo caso, nel mio caso, (questa è la lezione), ho notato che alcune persone sono interessate al mio sapere in un determinato argomento (Seo e Web Marketing). Davanti mi si profila la strada descritta (Jo Condor, cappellino con girella), o lo sfruttare la situazione a doppio vantaggio, mio e dell’utente (chiaramente conoscendo il bounce rate che porterà a diminuire l’afflusso in chiaro, sempre per via della reticenza ‘alla luce’ dell’utente internet).

Vi piace questa lezione di web marketing? – O’ Checco, potevi dircelo che volevi i like e i commenti, te li mettevamo! – No, raga, VOGLIO CHE TUTTI VOI RAGIONIATE SUL FATTO CHE TUTTI NOI SIAMO UTENTI-RAPINATORI MEDI. Come vi sentirete frustrati quando il vostro sito navigherà in alto mare e nessuno vi cagherà? Come riuscirete a portare i riluttanti utenti assopiti verso il vostro lavoro?

Così: informo la gentile utenza che fornirò ancora e volentieri informazioni di Seo e Web Marketing a tutti gli amici e nuovi utenti che me lo chiedano. Tutti siete pregati di scrivermi qui sotto nei commenti, dove vi risponderò nel più breve tempo possibile. Per la visione dei siti applicherò una commissione a seconda dell’impegno in termini orari che affronterò e che discuterò nei dettagli con l’utente che me lo chiede.

Ecco fatto. Si riverseranno qui fiumane di commenti? Naa, la resistenza dell’utente è scientifica, si conosce nei dettagli. Ci vuol tempo, ma se non cominci non arriverai da nessuna parte.

Vantaggi del chiedere questioni Seo e Web Marketing qui nei commenti della sezione ‘SEO’ del sito (per entrambi):

  • l’autore avrà la giusta crescita personale in termini di authority
  • il sito avrà maggiore traffico
  • voi potrete ottenere le informazioni che desiderate
  • potrete conoscere nuovi utenti targetizzati
  • potete mettervi un link DOFOLLOW al vostro sito (se non sapete cos’è siete rimandati a settembre :-D)

Capito, raga? Adesso vi lascio con un finale filosofico (eh, vi avevo detto che avrei affrontato la seo e il web marketing a livello web marketingfilosofico): se dentro di voi sentite quella vocina, quel piccolo ma fastidioso ronzio che vi fa dire: ‘Eh, ma che cazzo vuole Checco, col cazzo che lo commento qua sotto.. col cazzo mi espongo.. naa, non vale la pena, cercherò altrove informazioni.. però, che bastardo.. fuck!’, ecco, se le sentite ve lo dico subito, mollate quello che state facendo, non è il lavoro che fa per voi, evidentemente. Io ho fatto crescere i miei maestri: alcuni hanno avuto leccate di culo tremende sulle sezioni ‘Dicono di me’, alcuni si son beccati like, backlinks, commenti nei forum di settore, alcuni li sto ancora pagando (migliaia di euro) per i loro servigi..

Niente è gratis, raga.. E ora andate. E nel web marketing, al contrario che nella vita, non date niente senza qualcos’altro in cambio. Questa è condivisione. Altrimenti si chiamerebbe rapina. E’ la base della vita su internet. Altrimenti c’è la morte.. cosa preferite?

8 Comments
  1. Reply
    Luca agosto 20, 2015 at 7:12 am

    Io ti seguirò sempre :-)!
    Hai perfettamente ragione su tutto, io mi sto friggendo il cervello 12 / 13 ore(quando sono poche) al giorno davanti 2 schermi per studiare e mettere in pratica!
    http://9nl.me/shopping-online

    • Reply
      EverDose agosto 20, 2015 at 10:11 am

      Grazie Luca!
      Come primo commentatore del blog vinci una birra non appena torno nel wild wild nordest! 😀
      P.S. A integrazione ti consiglio di studiarti robe tipo ‘call to action’, l’arte di prendere l’utente per le orecchie e portarlo avanti: ‘Ah, vuoi qualcosa, eh? allora devi fare questo, questo e questo..’ 😀
      Tempo fa ero rimasto stupito da sto tipo (secondo me è bravo).. se segui il video (https://www.youtube.com/watch?v=tYoFP6MdK8Y) vedrai come, in cambio di informazioni che vuoi, lui riesce a portarti via le mutande, il portafogli e l’orologio (call to action: newsletter, like, ecc..). Un maestro!
      P.S. Dimmi poi se è il video giusto, l’ho ritrovato ma non riguardato. Se è quello è molto esplicativo..

      • Reply
        Luca agosto 21, 2015 at 7:50 am

        Mi hai dato una dritta non indifferente è veramente bravo e spiega bene. Mi sa che la birra la avanzi te!

  2. Reply
    Luca agosto 21, 2015 at 10:34 pm

    Ciao Tonelibero :-)! Domanda delle 00:28 (a, ho notato che l’orologio del tuo blog deve avere un fuso orario diverso dal nostro).
    Nel mio E-commerce http://www.lucapiccolo.it ho la necessità di dover caricare parecchie foto per i miei prodotti ma non sono ancora riuscito a trovare un plugin wordpress decente che riesca a gestirmi le foto in categorie o cartelle. Sai consigliarmi qualcosa di buono?
    Grazie!

    • Reply
      EverDose agosto 22, 2015 at 9:58 am

      Grazie per l’appunto dell’orologio. A un sito ormai bisogna lavorarci notte e giorno, ma bisogna avere tempo. Ieri ho passato la giornata a tirare via un virus da uno dei siti commerciali (siteground ti avvisa ma ti devi arrangiare tu. se dopo una settimana non hai risolto ti oscura il sito. oppure paghi loro 170 euro e te lo tolgono. 3425 bestemmie e ce l’ho fatta)..

      Devo dire che è da tempo che cerco anch’io qualcosa di buono in quel senso, ma nei mesi avevo lasciato perdere.. ora, grazie alla tua domanda ho fatto l’ultimo sforzo e ho chiesto in giro, e siamo stati prmiati. 3 plugin:

      https://wordpress.org/plugins/wp-media-library-categories/
      https://wordpress.org/plugins/enhanced-media-library/
      https://wordpress.org/plugins/media-library-assistant/

      Negli ‘screenshot’ vedi come vengono visualizzati una volta inseriti nel sito. Io non li ho provati, mi dirai tu qual è il migliore, il più leggero e performante, e se analizzandoli vedi che uno di loro ha la possibilità di inserire il watermark in bulk action (la scritta del tuo brand sopra ogni foto in trasparenza), segnalamelo, please!
      Ciao, bel!

  3. Reply
    Luca agosto 24, 2015 at 6:49 pm

    Allora, intanto grazie per i plugin, li ho provati velocemente tutti e 3. Non male ma non mi hanno soddisfatto al 100%.
    Io invece ho trovato questo:
    https://wordpress.org/plugins/nextgen-gallery/
    Ti da la possibilità di organizzare le foto in categorie, crearti album e gallerie, customizzare le tue foto inserendogli il testo all’interno ecc ecc e una volta creata la tua galleria, ipotizziamo per un tuo articolo dove hai bisogno di inserire svariate foto ( tipo questo: http://lucapiccolo.it/biglietti-da-visita/), ti genera uno shortcode da copiare e incollare dove vuoi all interno del tuo bel articolo. Insomma per quello che devo fare io può andar bene, spero possa andar bene anche a te!

    • Reply
      EverDose agosto 25, 2015 at 10:25 pm

      Mmm, Nextgen.. questo nome non mi è nuovo.. non vorrei averlo scartato a mio tempo.. Cioè gli altri plugin non hanno queste funzioni? Lo provo anch’io, allora (qui sul blog, naturalmente, coacervo di prove e controprove per poi passare le vincenti sui siti commerciali).. Ah, ho tolto la chat di Zopim.. troppo invasiva. Su cellulare fa scappare la gente.. 😀 Fammi sapere per i biglietti da visita!

      • Reply
        Luca agosto 26, 2015 at 12:00 pm

        Stavo pensando di toglierla pure io per lo stesso motivo!
        Per i biglietti da visita entro sera ti faccio sapere…

Leave a reply

io

Ciao, iscriviti alla NewsLetter!

Abbiamo diverse sezioni nel blog, e senza spammare offriremo solo contenuti utili e di sicuro interesse agli iscritti.

Ti sei iscritto con successo!